DOPO IL DIPLOMA, COSA FANNO I NOSTRI RAGAZZI? Scarica il nuovo rapporto pubblicato da AlmaLaurea

copertina-alma

 

L’Associazione AlmaDiploma ha pubblicato in questi giorni l’undicesima edizione del Rapporto “Esiti a distanza dei diplomati”.

La ricerca ha coinvolto circa 115.000 diplomati intervistati a uno, tre e a cinque anni dal conseguimento del diploma e ne fotografa le scelte formative e professionali.

 

L’analisi della documentazione è un indispensabile punto di partenza per misurare l’efficacia dell’istruzione e dell’orientamento dei diplomati. 

A distanza di un anno dal diploma la maggioranza dei ragazzi si iscrive all’università.

Dopo cinque anni dichiarano di lavorare come unica attività il 36,8% degli intervistati.

 

02-la-condizione-occupazionale-dei-diplomati-italiani

Gli istituti tecnici e professionali offrono le migliori chance occupazionali a distanza di cinque anni dal diploma

 

 

tecnici-e-professionali-ti-danno-lavoro

Per scaricare il report completo di AlmaDiploma

(202 pagine), clicca QUI

Consulenza & Libere Professioni Scuola

LO SCENARIO DEI SOCIAL NETWORK IN ITALIA E NEL MONDO. Scarica l’edizione 2017 (255 pagine)

00-copertina-globale-del-report

We Are Social e HootSuite hanno pubblicato l’edizione 2017 del DIGITAL YEARBOOK.

Il report contiene tantissime statistiche sulla diffusione del web in Italia e nel mondo.

Ecco i principali indicatori.

02-italy

Il 66% degli italiani naviga abitualmente su internet con i vari device.

Il 52% sono attivi sui social network.

03-le-persone-che-vanno-su-internet

Il 70% degli italiani usa abitualmente lo smartphone per navigare su internet.

04-quali-apparecchi-usano

Ecco come utilizziamo i vari device

08-cosa-fanno-con-i-vari-device

Quali sono i Social Network e i sistemi di messaggistica più utilizzati?

Youtube, Facebook e Whatsapp conquistano il podio.

010-i-social-network-piu-usati-in-italia

Focalizziamo ora la nostra attenzione su Facebook.

31 milioni di italiani lo frequentano mensilmente.

09-le-statistiche-sugli-utenti-di-facebook

Gli utenti di Facebook diventano sempre più adulti….

010-profilo-socio-demografico-degli-utenti-di-facebook-in-italia

Il report pubblicato da We Are Social ci offre delle statistiche molto interessanti sullo sviluppo dell’E-Commerce in Italia.

Il 46% degli italiani ha avuto nel 2016 un’esperienza di acquisto on line di prodotti o servizi.

011-persone-che-acquistano-on-line

Per scaricare il report completo di We Are Social, clicca QUI 

Consulenza & Libere Professioni Social Media, Web Marketing & E-Commerce

TUTTI I NUMERI DELL’E-COMMERCE IN ITALIA. Scarica l’ultimo rapporto di BEM Research

copertina-bem

BEM Research ha pubblicato il suo ultimo report sull’E-Commerce in Italia.

Nel nostro paese crescono le vendite on line, ma siamo indietro rispetto al resto dell’Europa.

Il commercio elettronico nel nostro paese vale il 3,6 per cento di tutto quel che accade in Europa.

03-italia-nel-mercato-europeo

Una quota limitata, se si considera che stiamo parlando pur sempre della quarta economia del Vecchio continente.

Solo il 26% degli italiani ha avuto esperienza di acquisto on line.

04-percentuale-di-individui-che-comprano-on-line

In valore assoluto le vendite on line in Italia valgono 21 miliardi di euro (esclusi prodotti e servizi finanziari).

02-miliardi-di-dollari-per-paese

I prodotti e servizi acquistati dalle famiglie italiane attraverso il web si concentrano per il 18% su viaggi e trasporti, seguiti da abbigliamento (16%) e prodotti tecnologici (14%).

05-tipologia-di-prodotti-acquistai-on-line

Appena il 7% di tutte le società italiane non finanziarie ha avuto ordinativi via web, contro la media dell’Area euro che è salda al  17%”.

06-percentuale-di-imprese-che-acquistano-on-line

Scarica QUI il report di Bem Research

Commercio & Grande Distribuzione Organizzata Consulenza & Libere Professioni Social Media, Web Marketing & E-Commerce

LA CLASSIFICA DEGLI STIPENDI IN ITALIA. Al 1° posto Milano; all’ultimo Lecce. Scarica il report completo pubblicato da JobPricing

copertina

Il Geography Index è la classifica della retribuzione media rilevata nelle 110 province italiane pubblicata da Jobpricing.

Ha l’obiettivo di far luce sulle retribuzioni relative all’intero territorio italiano, individuando un valore di riferimento per ogni provincia.

Il Report contiene la graduatoria retributiva delle 20 regioni italiane e la graduatoria delle
110 province, suddivise in 3 “fasce di merito”.

Ecco le province prime in classifica.

 

classifica-le-prime-province

 

Le ultime in classifica.

e-ultime

 

Per scaricare il report completo di Jobpricing, clicca qui

Consulenza & Libere Professioni I dati Socio-Demografici della popolazione italiana

CLAMOROSO INCREMENTO DEI DIVORZI IN ITALIA. Scarica l’ultimo rapporto pubblicato dall’Istat

titolo

L’Istat ha pubblicato gli ultimi dati su Matrimoni, Separazioni e Divorzi in Italia.

 

Nel 2015 sono stati celebrati in Italia 194.377 matrimoni, circa 4.600 in più rispetto all’anno precedente.

Si tratta dell’aumento annuo più consistente dal 2008.

Prosegue anche nel 2015 l’aumento dei matrimoni celebrati con rito civile.

Sono stati 88.000 – l’8% in più rispetto al 2014 – e rappresentano ormai il 45,3% del totale dei matrimoni.

Gran parte di questo aumento è dovuto alle seconde nozze, ma il rito civile è sempre più scelto anche nei primi matrimoni di coppie italiane.

Per l’instabilità coniugale, i dati del 2015 risentono degli effetti delle recenti variazioni normative.

 numero-medio-sperazione-e-di-vorsi-per-1000-matrimoni

In particolare l’introduzione del “divorzio breve” fa registrare un consistente aumento del numero di divorzi, che ammontano a 82.469 (+57% sul 2014).

 

statistica

Più contenuto è l’aumento delle separazioni, pari a 91.706 (+2,7% rispetto al 2014).

La durata media del matrimonio al momento della separazione è di circa 17 anni.

Per scaricare il report dell’ISTAT, clicca QUI

Consulenza & Libere Professioni I dati Socio-Demografici della popolazione italiana

LA CLASSIFICA DELLE PRINCIPALI SOCIETÀ ITALIANE. Scarica il rapporto annuale pubblicato da Mediobanca

01-copertina

Come ogni anno, Mediobanca ha pubblicato l’analisi delle principali società operanti in Italia.

Ecco le top 20

02-classifica-globale-prime-20

Questa invece è la classifica in base al numero di dipendenti.

Teniamo presente che il dato di FCA è sui dipendenti assunti in tutto il mondo mentre per Poste Italiane è relativo solo nel nostro paese.

03-i-dipendenti

Le principali Banche.

05-la-classifica-delle-banche

e le assicurazioni…

06-la-classifica-delle-assicurazioni

Le Top 10 per l’auto

07-le-top-10-dellauto

Le prime 10 nel settore Moda

04-le-top-30-della-moda

I leader nel settore Arredamento

019-le-top-dellarredamento

Infine, gli indicatori su Profitti e Perdite

010-utili-e-perdite

Per scaricare il report completo di Mediobanca, clicca QUI

Consulenza & Libere Professioni

I GIOVANI CERCANO CASA MA NON LA TROVANO. Scarica l’ultima indagine pubblicata da Censis e Nomisma

01-copertina-censis

 

Censis e Nomisma hanno pubblicato in questi giorni una interessante ricerca sui comportamenti dei giovani Millenials di fronte al possibile acquisto della casa.

La ricerca descrive innanzitutto lo scenario delle giovani generazioni in Italia.

In Europa siamo il paese con la minor quota di giovani fra i 20 e i 34 anni.

02-quota-popolazione-20enni-nei-paesi-europei

 

La quota dei NEET è altrettanto elevata.

 

05-i-neet-in-italia

 

Sul fronte occupazionale la situazione dei giovani rimane preoccupante.

Solo la Grecia ha un tasso occupazione più basso del nostro.

 

04-tasso-occuazione-giovali-a-livello-europeo

Questa lunga crisi economica non incentiva di certo il desiderio di andare a vivere da soli.

 

06-rinviato-lacquisto-della-casa

Ecco l’affitto medio pagato dalle diverse fasce di popolazione.

 

07-affitto-medio

 

Tanti giovani (23,9%) si trovano in difficoltà nel pagamento dell’affitto mensile.

 

08-ritardo-pagamento-affitto

 

Per scaricare la ricerca del Censis e Nomisma, clicca qui

Consulenza & Libere Professioni Edilizia & Immobiliare I dati Socio-Demografici della popolazione italiana