L’Italia continua nella sua catastrofe demografica.

Nel 2019 i nati della popolazione residente sono 420.084, quasi 20 mila in meno rispetto al 2018
(-4,5%).


Per il settimo anno consecutivo, nel 2019 c’è un nuovo superamento, al ribasso, del record di denatalità.

Dal 2008 le nascite sono diminuite di 156.575 unità (-27%).

02 - Sequnza nati



A partire dagli anni duemila l’apporto dell’immigrazione, con l’ingresso di popolazione giovane, ha
parzialmente contenuto gli effetti della riduzione delle nascite
.

Tuttavia, l’apporto positivo dell’immigrazione sta lentamente perdendo efficacia man mano che invecchia anche il profilo per età della popolazione straniera residente.

A diminuire sono soprattutto le nascite all’interno del matrimonio, pari a 279.744 nel 2019, 18 mila in
meno rispetto al 2018 e 184 mila in meno nel confronto con il 2008.

La pandemia del 2020 produrrà un impatto ancora più forte con il blocco nella celebrazione dei matrimoni.


La denatalità prosegue nel 2020.

Secondo i dati provvisori riferiti al periodo gennaio-agosto 2020, le
nascite sono già oltre 6.400 in meno rispetto allo stesso periodo del 2019
.

L’unico territorio italiano nel quale la natalità mostra segni di crescita è la provincia autonoma di Bolzano.

03 - nascite a bolazano

Infine, una curiosità.

Leonardo e Sofia sono i nomi più amati dai genitori.

05 - i nomi pi+ù scelti

PER SCARICARE IL RAPPORTO DELL’ISTAT, CLICCA QUI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...